IntestHome

CHRONICLES OF A NEW LIFE

Cronache di infertilità e adozione

 
 
  • chiara.contufarci@gmail.com

Figli del mondo


Sono mamma di cuore.

Sono mamma di pelle, di muscoli, di tendini, di sangue, di viscere.

Sono mamma.


Sguardi. Occhi che indugiano sulla pelle, che si spostano ballerini tra lui e me.

Punti di domanda che sbucano come un'aureola intorno alle teste.

Da dove arriva? Magari è sceso da un barcone. Sa non tutti i bambini adottivi sono profughi.

Magari siete andati là, in Africa, a scegliervelo? Ah, allora siete ricchi perché è una roba da ricchi. Ma vede non è detto che tutti i bambini adottivi con pelle diversa dai genitori siano stranieri, ce ne sono tanti italiani.

Parla italiano? Sa non parla nemmeno, non ha neanche due anni.

Ma il papà? E' come lui? Uhmm, in che senso? Come lui in cosa?


Ditela quella parola, non abbiatene vergogna.

Nero, è nero. Non è una brutta parola.

Che poi è marroncino a dirla tutta, con sfumature calde e dense.

Come io sono rosa, a volte un po' gialla, o verde, spesso grigia.


E dite anche quell'altra parola, adottato.

E no, non abbiamo fatto una cosa bella e generosa e altruista.

L'adozione non è quello. Non è solo quello, è molto di più.

La bella cosa l'ha fatta lui per noi.


Quanta paura delle parole.

Perché le parole fanno male, sono taglienti, feriscono e spesso uccidono l'anima.

Sopratutto se non sai usarle bene, peggio quando le usi apposta per arrecare offesa.


E perché mai io devo specificare il mio essere mamma?

Perché devo specificare di che colore sono?

Noi siamo, semplicemente siamo.

Verbo essere, esistere.


Mio malgrado quest'anno ho sposato la missione dell'Associazione Mamme per la Pelle perché mi sono ritrovata ad aver paura.

Paura per mio figlio, per me.

Paura delle parole e dei comportamenti.

Paura dell'ignoranza che genera sempre più terrore.

È un circolo vizioso, un cane che si morde la coda.


E diciamo anche quell'altra parola, razzismo.

Razzismo.

C'è, esiste ed è un mostro spietato.

Che attacca i bambini. Sì anche i bambini.

Io non ci sto, noi mamme, noi genitori non ci stiamo. Vogliamo proteggere i nostri figli finché non avranno la loro voce per farlo da soli con quegli strumenti che purtroppo dovranno imparare a gestire e usare.

E siamo in tanti per fortuna, ma ancora troppo pochi.

Tiriamo fuori la voce e facciamola sentire, con le parole giuste.

E con il confronto.

Grazie anche a presone splendide che tanto hanno da dire, associazioni come ANFAD figli adottivi, e Coordinamento Pace; insieme abbiamo organizzato una serata di chiacchiere e musica. Bellissima e intensa.

Ma senza contraddittorio. Vorrei parlare con chi non la pensa come me.

Perché mio figlio non è come il tuo?

Chiedilo al tuo di figlio, per fortuna loro hanno tanto da insegnarci.



#chroniclesofanewlife #adozione #adoption #razzismo #stopracism #mammeperlapelle #ANFAD #mammadipelle #stoprazzismo. .

271 visualizzazioni
 
 
 

©2019 by Chronicles Of A New Life. Proudly created with Wix.com