IntestHome

CHRONICLES OF A NEW LIFE

Cronache di infertilità e adozione

 
 
  • chiara.contufarci@gmail.com

Il primo consulto


Dopo la funesta diagnosi bisogna scegliere il centro per la FIVET.


Nel 2012 a Milano erano 3 i centri consigliabili. Anche in questo caso per fortuna la mia amica già in pista mi consiglia di scegliere in base alla comodità, perché lo sbattimento del percorso me lo ha subito preannunciato pesantuccio. Guarda caso è proprio dove sta andando lei, l’ospedale San Raffaele.


Ovviamente la visita privata (c’è da dire che non costava nemmeno tanto per fortuna) te la fissano nel giro di pochi giorni, con la mutua tempi lunghini. Attualmente mi dicono molto, molto lunghi!


Arriviamo quindi all'appuntamento per questo primo consulto: già trovare il Centro Fertilità in quel labirinto è stata la prima ardua prova da superare, sembrava di camminare nelle segrete del castello della Regina Cattiva, o addirittura di veder saltare fuori il Minotauro da un momento all'altro.


E chi ti trovi poi davanti? Una più giovane di te con l’aria della prima della classe versione modaiola (lo intuisci dagli occhiali e dall’orlo dei pantaloni, perché il resto è nascosto sotto il camicie, ma spunta anche una scarpetta niente male), cosa che ti fa sentire ancora più vecchia gallina disperata.

Tenetela a mente, perché sarà un personaggio principale della nostra storia.

Ti aspetti chissà che visita super e invece si risolve in un’ecografia interna ed una serie infinita di prescrizioni, per te e per tuo marito. Carta, carta su carta.


I primi esami da prenotare subito, perché ci vuole una vita per i risultati, sono gli esami genetici, un banale prelievo di sangue ma che può risultare molto vincolante per tutte le scelte successive. E' anche molto costoso, pur passandolo il servizio sanitario. La cosa curiosa e al momento un po' "agitosa" è che viene previsto anche un colloquio di coppia con lo specialista.


Gli altri esami fondamentali per la donna sono la conta della tua riserva ovarica e tanti valori con nomi strani con cui purtroppo si familiarizza molto presto. Il numerino del referto della tua conta, manco fossi una gallina all’alba che guarda le sue uova, sarà un numero che ti ricorderai a vita.


E il nostro compagno che cosa fa nel frattempo? Beh, consoliamoci, anche per lui non sarà una passeggiata. Vi dico solo una parola: andrologo. Al solo pronunciarla da qualche parte nel mondo un ometto sviene.


Nel giro di una settimana tu donna, sappilo, diventi bravissima a contare i giorni del tuo ciclo, una vera ingegnera gestionale per organizzare i mille esami e i mille appuntamenti che devono essere precisi e scadenzati in base al primo giorno delle mestruazioni.


Peccato che devi anche iniziare a districarti con gli orari di lavoro. E se, come nel mio caso, fai un lavoro strano in balia di turni matti sei tu la prima a diventare matta.

E ad inventati le scuse più fantasiose, perché la maggior parte delle gallinelle (da ora in poi le mie compagne di viaggio le chiameremo così) non rivela praticamente a nessuno quello che sta facendo. 


#Infertilità #Infertility #PMA #FIVET #chroniclesofanewlife #sanraffaele #centrofertilità


0 visualizzazioni
 
 
 

©2019 by Chronicles Of A New Life. Proudly created with Wix.com